Michele Scardi

Professore Associato di Ecologia
Università di Roma 'Tor Vergata'

GIF animata lepre e volpe
20p_hspace  
20p_hspace
  Home
Personale
Ricerca
Didattica
Software
Links
   
English version

Scrivi email

Compatibile con qualsiasi browser

Contenuti HTML 4.01
 

Le mie tematiche di ricerca

Le tematiche del mio lavoro di ricerca si sono diversificate negli anni, sia nel seguire le collaborazioni che sono nate e che si sono sviluppate, sia in ossequio ad una mia personale convinzione, secondo la quale un ecologo non è uno specialista che lavora in un ambito tematico "verticale". Questo, ovviamente, resta un punto di vista soggettivo, e non deve suonare come una critica a chi invece fa una scelta di questo tipo, che può essere anche di grande interesse.
In questa prospettiva di lavoro "orizzontale", tuttavia, deve esistere un filo che leghi le diverse linee di attività e questo filo, nel mio caso, è costituito dall'impiego e, in qualche caso, dallo sviluppo originale di tecniche di analisi dei dati e di strumenti modellistici, primi fra tutti quelli mutuati dal campo del Machine Learning e dell'Intelligenza Artificiale.
Alla diversificazione delle tematiche di cui mi sono occupato ha contribuito in misura non secondaria anche il passaggio attraverso esperienze lavorative diverse fra loro, sia per ciò che riguarda la ricerca di base, sia per ciò che riguarda quella applicata, che ha un ruolo non secondario nell'ambito della mia attività professionale e di consulenza.
In questa pagina sono brevemente presentate le linee di attività principali, per ciascuna delle quali sono presenti links a materiale aggiuntivo, che in alcuni casi comprende anche software. Quest'ultimo si differenzia da quello proposto nell'apposita pagina per il fatto di essere specificamente legato ad una linea di ricerca piuttosto che di uso generale (si veda la pagina Software per quest'ultimo tipo di programmi).
Le tematiche principali, e comunque quelle per cui è disponibile del materiale, sono le seguenti (non in ordine di priorita e con qualche sovrapposizione):

Analisi e modellizzazione della struttura delle comunità

L'analisi della struttura delle comunità, con particolare riferimento al macrozoobenthos marino e, più recentemente, alle acque dolci ed ai popolamenti ittici, è una componente ricorrente del mio lavoro, soprattutto quello di natura applicata, che negli anni ha prodotto montagne di letteratura grigia.
Più recentemente questa tematica si è sposata con il mio interesse per l'applicazione delle reti neurali in ambito ecologico e da questo incrcocio sono scaturite delle interessanti possibilità, sia in chiave interpretativa, sia in chiave predittiva. Alcuni esempi sono:
Nell'ambito del progetto PAEQANN (5th EU Framework Programme) è stato redatto un volume dal titolo Modelling community structure in freshwater ecosystems (Lek S., Scardi M., Verdonschot P.F.M., Descy J.-P. & Park Y.-S., eds.), pubblicato da Springer-Verlag nel 2005. Nell'ambito di questo libro mi sono occupato di diversi tipi di organismi (pesci, macroinvertebrati e diatomee) e delle conclusioni generali.



Posidonia oceanica

 


Produzione primaria fitoplanctonica




Valutazione dello stato degli ecosistemi




Acquacoltura e pesca




Problemi agroambientali




Test multivariati basati su permutazioni




Applicazioni di reti neurali in ecologia




Su

   

Documento realizzato con KompoZer

 
Home Personale Ricerca Didattica Software unselected Links